Lingua
Richiedi una demo

Digital Asset Management (DAM): cos’è e a cosa serve

L’acronimo DAM sta per Digital Asset Management.
È una piattaforma software che aiuta le persone a creare, organizzare e distribuire i contenuti digitali su ogni canale.

Scarica il White Paper sul DAM

DAM acronimo: cosa significa Digital Asset Management?

Con l’acronimo DAM si intende una soluzione di Digital Asset Management che permette di centralizzare tutti i contenuti multimediali (foto, video, documenti, audio, …) di un’organizzazione, come se fosse una sorta di libreria degli asset digitali.

Nel mercato esistono moltissimi DAM software.

Alcuni si limitano ad essere dei semplici archivi, altri invece supportano l’intero ciclo di vita di un asset digitale perché permettono di centralizzare, arricchire, ricercare, condividere e pubblicare qualsiasi contenuto.

Qual è la differenza tra un DAM e un MAM?

Spesso il termine MAM viene considerato come sinonimo di DAM ma si tratta di tool diversi.

La differenza tra DAM e MAM (Media Asset Management) è semplice: mentre il primo gestisce tutte le tipologie di asset digitali, il secondo supporta principalmente la gestione di contenuti audio e video.

Cos’è un asset digitale? Quali asset gestire con un tool di Digital Asset Management?

Prima di tutto… cos’è un asset digitale?

Un asset digitale è un contenuto multimediale creato dalle organizzazioni con finalità di produttività o comunicazione.

Ma in concreto, quindi gli asset digitali cosa sono? Foto, video, audio, documenti in circolo all’interno di un’organizzazione.

Un contenuto può essere chiamato asset digitale se arricchito da uno o più metadati, una sorta di etichette che ne arricchiscono la portata informativa.

I migliori DAM software gestiscono qualsiasi formato di file digitale e i relativi metadati.

digital asset management THRON piattaforma e creatività

Le funzionalità di un software di Digital Asset Management ti permettono di:

Importare

Ovvero centralizzare e archiviare ogni contenuto.

Organizzare

Strutturando il repository in cartelle e spazi coerenti.

Taggare

Arricchendo i contenuti di informazioni (metadati).

Ricercare

Filtrando e trovando subito asset e dati necessari.

Versionare

Per tenere traccia di tutti gli aggiornamenti di un asset.

Collaborare

Strutturando workflow, cioè flussi di lavoro digitali.

Proteggere

Stabilendo accessi e permessi sui contenuti.

Condividere

Mettendo a disposizione di team e colleghi gli asset.

Distribuire

Pubblicando in canali come sito ed e-commerce.

Oltre 50 pagine complete sul Digital Asset Management

Abbiamo scritto un White Paper ricco di dati, trend e letteratura sui DAM software.
Se vuoi scoprire tutto su software e processi di Digital Asset Management, non perderlo.

    Cliccando il pulsante "Scarica ora" acconsenti al trattamento dei tuoi dati e di ricevere contenuti e approfondimenti gratuiti. Inoltre, dichiari di aver preso visione della Privacy policy.

    Con i migliori Digital Assets Management software puoi:

    DAM esempio associazione dati prodotto e asset digitale

    Associare agli asset
    i dati di prodotto

    Evitando di dover sostenere i costi di licenza e integrazione di un PIM.

    digital asset management ottimizzazione per canali digitali diversi

    Ottimizzare in automatico gli asset

    Lasciando che sia la piattaforma ad adattare i contenuti per ogni canale.

    pubblicazione omnicanale DAM software

    Pubblicare in modo diretto sui touchpoint

    Così i canali sono aggiornati in tempo reale a ogni modifica.

    Quali sono i vantaggi di un software di Digital Asset Management SaaS?

    Dopo aver compreso il termine DAM cosa significa e, soprattutto, che un Digital Asset Management software è molto più di un archivio centralizzato, ci concentriamo ora sui benefici che permette di conseguire.

    In particolare, faremo riferimento ai vantaggi di adottare un DAM software SaaS (Software as a Service), una tra le applicazioni web che oltre a offrire i benefici delle piattaforme cloud, ovvero zero costi di manutenzione e massime performance, ha i maggiori impatti in una organizzazione.

    È fonte di verità aziendale

    Un DAM è l’unica fonte di verità per l’organizzazione perché è un sistema centralizzato in cui converge in modo univoco ogni tipo di file.

    Con un software DAM le copie non esistono: si gestisce la versione più aggiornata di ogni contenuto e, se serve, si recuperano al volo quelle precedenti.

    Preserva il know-how

    Le soluzioni di Digital Asset Management consentono di organizzare in modo sicuro gli asset digitali.

    Gli spazi all’interno dei quali vengono archiviati i contenuti sono accessibili esclusivamente agli utenti e ai gruppi a cui sono stati assegnati specifici diritti di visibilità.

    Rende istantanee le ricerche

    Un tool di Digital Asset Management consente di arricchire i contenuti digitali con una serie di informazioni che li descrivono e contestualizzano: i metadati.

    Essi permettono agli asset di venire indicizzati e, di conseguenza, di essere più facilmente reperibili attraverso filtri e ricerche, da qualsiasi luogo o device.

    Eleva la collaborazione

    La centralizzazione garantita da una piattaforma di gestione dei contenuti impatta anche sulla collaborazione.

    Un hub per gli asset digitali automatizza attività e flussi di lavoro evitando che i processi siano gestiti in modo destrutturato su tanti strumenti diversi.

    Abbatte il lavoro manuale

    Un DAM digitalizza le attività operative relative al ciclo di vita di un contenuto permettendo di risparmiare tempo.

    Ad esempio, distribuire gli asset digitali con un tool di questo tipo permette di aggiornare automaticamente tutti i canali di comunicazione, senza interventi manuali.

    Offre un’esperienza omnicanale

    Di un hub che centralizza gli asset digitali non beneficia solo l’azienda.

    Aggiornando in tempo reale i contenuti presenti su tutti i touchpoint,  gli utenti web – siano essi partner o clienti B2B o B2C – percepiranno il brand come coerente, a prescindere dal canale in cui si trova.

    Un DAM è prezioso per tutti i team

    Marketing

    Infiniti asset, zero copie. Un unico hub per collaborare, ricercare e pubblicare.

    E-commerce

    Marketplace e shop online aggiornati in tempo reale e senza lavoro manuale.

    Operation

    Flussi di approvazione e distribuzione 100% digitali. E l’efficienza vola.

    Digital & CIO

    Governa l’ecosistema dei processi aziendali digitali attraverso API e connettori.

    Information Technology

    Una piattaforma unica e sicura per la cosa più preziosa dell’azienda: le sue risorse digitali.

    Lasciati raccontare tutto ciò che sappiamo sul DAM

    Da oltre vent’anni affianchiamo aziende come la tua sui temi del Digital Asset Management.
    Non vediamo l’ora di condividere con te tutto quello che abbiamo imparato.

    Con quali software si integra un DAM?

    La trasversalità di una piattaforma di Digital Asset Management rende il tool centrale all’interno delle organizzazioni, al punto che l’integrabilità di questi software è un aspetto cruciale.

    L’integrazione più importante: DAM e PIM

    Mettere in comunicazione il DAM software con il PIM software è essenziale.

    Integrando i sistemi, infatti, è possibile associare a ogni contenuto i dati dei prodotti che rappresenta, semplificando le attività dell’azienda sui vari canali in cui comunica.

    DAM software esempio tagging

    La trasformazione digitale può però andare oltre

    In molte organizzazioni DAM e PIM sono due tool distinti.

    Tuttavia, esistono soluzioni dotate sia di funzionalità di Digital Asset Management che di Product Information Management.

    Una piattaforma che include DAM e PIM, oltre ad abilitare una gestione congiunta di asset e dati, semplifica lo stack tecnologico, abbatte i silos tra team diversi (come ad esempio quelli tra marketing e prodotto) e azzera i costi necessari per integrare applicativi differenti.

    Ecco un esempio.

    Altri software con cui si può integrare un DAM

    SITO WEB
    Piattaforme CMS per siti web

    Per rendere istantanea la pubblicazione su ogni sito.

    e-commerce
    Piattaforme CMS per e-commerce

    Per una distribuzione costante sugli shop online.

    Adobe CC
    Suite grafiche dei team creativi

    Per accelerare le attività di creazione e archiviazione.

    User experience
    Tool per la User Experience

    Per elevare l’esperienza utente anche grazie agli asset.

    Sicurezza
    Tool per la sicurezza IT aziendale

    Per governare accessi, gestire permessi e non solo.

    API
    Qualsiasi altro tool tramite API

    Con le API un DAM SaaS si può integrare con ogni tool.

    Un DAM system supporta tantissimi settori

    Tu comunque non fermati alle categorie.

    Questi settori erano solo degli esempi.
    Il Digital Asset Management è cruciale per ogni azienda.

    I segnali per capire che alla tua organizzazione serve un software DAM

    Compreso il significato della parola DAM Digital Asset Management e che un tool per gestire gli asset è più di un archivio per condividere file o rich media, come capire se alla tua azienda ne serve uno?

    Ogni organizzazione è a sé ma ci sono alcuni segnali che possono guidarci.

    Contenuti sparsi ovunque

    Se i contenuti risiedono all’interno di cartelle di rete o dei servizi di file sharing non sono a disposizione di tutte le figure che all’interno dell’organizzazione potrebbero averne bisogno.

    Con un DAM organizzi materiali di marketing e qualsiasi asset all’interno di spazi accessibili secondo regole di visibilità e permessi prestabiliti. Ed eviti qualsiasi duplicazione.

    Trovare un asset richiede tempo

    Un altro indizio che una piattaforma di Digital Asset Management è opportuna è il tempo necessario per trovare un’immagine, un video, un audio o un documento di cui hai bisogno.

    Qualche secondo non basta? L’indicizzazione e i filtri di un DAM possono salvare la produttività.

    Condividere è un’impresa

    Un DAM è la soluzione ideale se in azienda è un problema condividere file di un certo peso.

    Lo stesso vale se lo scambio di contenuti e informazioni tra team di marketing di divisioni differenti, con il team di vendita, dealer o qualsiasi partner richiede molto tempo e lavoro manuale.

    Si “collabora” con… l’e-mail

    Un messaggio di posta non permette di collaborare ma si limita a far circolare le informazioni.

    Già con i contenuti – specie se pesanti o di particolari formati – le cose si complicano. Figuriamoci se serve assegnare attività, gestire approvazioni o scambiare feedback sugli asset digitali.

    Tanti canali di comunicazione

    Con tanti touchpoint ogni contenuto deve essere ottimizzato secondo gli attributi richiesti dallo specifico canale e pubblicato volta per volta.

    Una web app per gestire gli asset digitali abbatte il tempo operativo. Specie se supporta anche la gestione delle informazioni di prodotto.

    Con THRON vai oltre il DAM

    Vuoi conoscere da vicino la nostra piattaforma unica? DAM e PIM in un solo software, così puoi gestire insieme e senza duplicazioni tutti i tuoi asset digitali e qualsiasi dato o informazione dei tuoi prodotti.